Progettazione Illuminotecnica

La progettazione segue un approccio razionale che garantisce la certezza del risultato; la metodologia progettuale di Bruno Munari suggerisce i passaggi per pervenire alla soluzione.

Il progetto illuminotecnico dell’impianto di illuminazione è redatto in conformità alla norma UNI 11630:2016 (Luce e illuminazione – Criteri per la stesura del progetto illuminotecnico) relativamente ai seguenti ambiti:
a) Ambienti interni: ospedali, alberghi, uffici, commerciali, industriali, residenziali, ecc.
b) Installazioni sportive, in ambienti interni ed esterni
c) Impianti stradali, aree esterne, parchi, giardini, parcheggi, ecc.
d) Impianti architettonici e monumentali, in ambienti interni ed esterni
e) Gallerie e sottopassi

Il progetto completo di un impianto di illuminazione si compone essenzialmente di:
- progetto illuminotecnico
- progetto dell’impianto elettrico e delle strutture dell’impianto

La progettazione illuminotecnica è da ritenersi un compendio tra arte e scienza capace di illuminare l’ambiente umano.
Il progetto illuminotecnico comprende aspetti fotometrici, ergonomici ed energetici.
Si struttura in alcune fasi con obiettivi specifici:

1: Studio di fattibilità (Feasibility Study)

Fornisce l’insieme delle informazioni necessarie e sufficienti alle decisioni sul progetto relative alla fattibilità tecnica e organizzativa, ai benefici, ai costi, ai rischi e alle scadenze temporali, per dare concretezza all’ipotesi progettuale.

  • Analisi dello stato di fatto
  • Valutazione delle richieste della committenza (aspetto estetico, obiettivi, colore della luce, ecc.) e delle altre esigenze specifiche
  • Individuazione delle alternative progettuali, delle possibili geometrie di impianto, tecnologie ottiche e tecniche
  • Analisi energetica, stima dei costi di intervento e stima economica del risparmio, stima delle tempistiche di intervento

Studio di fattibilità

2: Progetto Preliminare (Concept Design)

Definisce le caratteristiche qualitative e funzionali dei lavori, il quadro delle esigenze da soddisfare e delle specifiche prestazioni da fornire. Il progetto preliminare stabilisce i profili e le caratteristiche più significative degli elaborati dei successivi livelli di progettazione, in funzione delle dimensioni economiche e della tipologia e categoria dell’intervento.

  • Lavoro creativo in squadra per stimolare la ricerca di idee originali
  • Relazione illustrativa del progetto preliminare: descrizione sommaria dello stato di fatto con individuazione delle principali criticità; analisi degli obiettivi funzionali, estetici, formali ed economici; definizione del perimetro di intervento
  • Relazione tecnica: analisi dei requisiti funzionali e prestazionali di progetto; valutazioni illuminotecniche preliminari
  • Analisi energetica preliminare e valutazione del risparmio energetico
  • Stima dei costi degli apparecchi di illuminazione, dei sistemi di controllo e gestione, di installazione
Progetto Preliminare

3: Progetto Definitivo (Preliminary Design)

Contiene tutti gli elementi necessari ai fini dei necessari titoli abilitativi, dell’accertamento di conformità urbanistica o di altro atto equivalente.
(obbligatorio solo per opere in ambito pubblico)

Progetto Definitivo

4: Progetto Esecutivo (Detailed Design)


Definisce compiutamente ed in ogni particolare architettonico, strutturale ed impiantistico l’intervento da realizzare.

  • Relazione generale del progetto esecutivo: analisi dello stato di fatto; descrizione dettagliata del progetto, analisi ed elencazione degli interventi; descrizione delle soluzioni tecniche e delle caratteristiche tecnologiche degli apparecchi; schede tecniche e dati fotometrici dei prodotti; analisi energetica
  • Relazioni specialistiche: calcolo illuminotecnico (illuminamenti dei compiti visivi, delle superfici degli ambienti, modellato, abbagliamenti); piano di manutenzione
  • Rappresentazione dello stato di fatto e dell’intervento progettuale, con elaborati grafici, piante, sezioni, schemi di dettaglio
  • Cronoprogramma
  • Quadro economico
Progetto Esecutivo

Va precisato che i nostri lighting designers sviluppano il progetto solo dopo che il committente affida loro l’incarico; la collaborazione risulta proficua quando inizia con l’ascolto dei bisogni della committenza e prosegue con il dialogo con le altre figure coinvolte nel team di lavoro per la parte edile, impiantistica e di interior design.

Comments are closed.